Il riposizionamento della croce-bandiera, sulla chiesa di San Lorenzo!

Sin dalla sua fondazione, l’Associazione ha avuto a cuore due importanti progetti per la riqualificazione del borgo di Montecuccolo: il corretto posizionamento dell’architrave Montecuccoli-Perondoli presso la capanna in sasso (portato a termine nel 2013 grazie alla collaborazione dei proprietari), ed il recupero dell’originale croce-bandiera in ferro ed il conseguente riposizionamento di una riproduzione, sulla sommità della chiesa di S. Lorenzo.
Nell’agosto 2016, a seguito del restauro della chiesa, finalmente una copia è stata issata sulla sommità del campanile a vela!

La croce, databile al XVII sec., fu rimossa alla fine degli anni 70 perché pericolosamente instabile: per molto tempo ne furono perse le tracce, fino a che un noto bibliotecario Pavullese la rintracciò in un magazzino del cinema, abbandonata come un ferro vecchio. Grazie a lui ed alla disponibilità della biblioteca Comunale di Pavullo, ci è stato possibile fotografarla, effettuare i rilievi metrici necessari per produrre la copia e constatarne le condizioni. A parte l’ossidazione, si nota un distacco nella parte inferiore della bandiera, la mancanza delle due teste dell’aquila sormontante lo stemma e la mancanza di alcune decorazioni: in considerazione della trecentenaria esposizione agli agenti atmosferici, si può affermare che le condizioni siano più che buone (nella prima fotografia del 1913 appare nelle medesime condizioni).

Lo stemma, nella versione presente sulla bandiera, compare per la prima volta negli anni ’80 del 1500. Oltre ai sigilli coevi, un primo esempio ne è la lapide presso la chiesa di S. Giacomo Maggiore a Montese. Fu Alfonso Montecuccoli (1546-1607), del ramo di Montese, primo esponente della famiglia al diretto servizio dell’Imperatore, ad utilizzare lo stemma inquartato, ottenendo la concessione dello stemma Asburgico accanto a quello dei Montecuccoli, all’interno del blasone. Uno stemma simile è stato rinvenuto dal Prof. Andrea Pini all’interno dell’estimo di Montecuccolo del 1607, quale emblema della Comunità di Montecuccolo che spiegherebbe la C e la M presenti sulla bandiera.

Una prima copia della croce (realizzata con il preziosissimo contributo di Maurizio Gualmini della MG S.n.c. di Pavullo n/F), esattamente uguale per dimensione, parti mancanti e scheggiature comprese, è stata realizzata nel 2013 in occasione della mostra realizzata dall’Associazione presso il Castello di Montecuccolo. Abbiamo poi realizzato una seconda copia da posizionare sulla chiesa di S. Lorenzo, con sezioni maggiorate in modo da garantire maggior durata alle intemperie. La bandiera è girevole così come doveva essere l’originale.

Ringraziamo i responsabili dei lavori di ristrutturazione per averci voluto coinvolgere in un così importante progetto, ed auspichiamo che a breve si possa esporre l’originale restaurato, così come espressamente richiesto dalla sovraintendenza.

Per le immagini della croce-bandiera, clicca qui!

Per le immagini del riposizionamento, clicca qui!

Auguri di Natale e fine anno 2016!

Natale 2016

Come sempre in questo periodo, ci ritroviamo a tirare le somme dell’anno che va a concludersi.
Nel corso del mese di luglio, nell’ambito di “Torre in festa”, si è riallestita l’esposizione presso la Torre Montecuccoli in Montecenere con la contemporanea presentazione del libro edito a cura dell’Associazione “Montecuccoli a difesa dell’Impero- San Gottardo 1664”. Sebbene pubblicato lo scorso anno, si è preferito attendere ed organizzare al meglio la presentazione del volume. Abbiamo avuto l’onore di avere come relatore il Prof. Ugo Barlozzetti, della società Italiana di storia militare, che nel corso della presentazione ha elogiato gli autori e l’Associazione per il lavoro svolto e sottolineato il fatto che oltre ad essere l’unico testo in Italiano sulla famosa battaglia, all’interno di esso venga analizzata la situazione dell’Europa del XVII sec. e le relazioni intercorse tra le fazioni, prima e dopo lo scontro.La presenza di pubblico è andata al di la delle più rosee previsioni, grazie anche al contributo degli amici de “I semi neri”, che con Daniela Ori e Gabriele Sorrentino, presentavano il libro di quest’ultimo “Il grido della verità”.
La riapertura della Torre infine, ha visto un numero tale di presenze, da rendere necessario il prolungamento dell’apertura (grazie alla collaborazione del Sindaco di Lama Mocogno, Fabio Canovi ed alle signore Isella Melchiorri e Miriam Pasini)  sino alle 23,30.

La giornata di domenica ha visto la presenza del gruppo di rievocazione storica di Riccardo Pellati, che ha intrattenuto i presenti con combattimenti di armati (anche in notturna, con scenografici effetti “fiammeggianti”), intrattenimento per i più piccoli e la sera, giocoleria con il fuoco. Anche questa seconda giornata ha visto la partecipazione di un numero straordinario di persone. Entrambe le giornate sono state “condite” dalla presenza di vari stand gastronomici.

Un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione ed all’amministrazione Comunale di Lama Mocogno che, anche quest’anno, ci ha permesso di gestire gli spazi della Torre in assoluta autonomia. Ci auguriamo di essere riusciti a ripagare tanta fiducia e garantiamo, per il futuro, il massimo impegno per la prosecuzione di questa interessante collaborazione.
Altro motivo di soddisfazione per l’Associazione, sta nel fatto che sempre più di frequente riceviamo richieste di approfondimenti da parte di chi, per studio o ricerca, ma anche per semplice curiosità, segue le nostre attività.
Il nostro intento è quello di continuare ad interessare e coinvolgere sempre più persone e far “sentire” la presenza dell’Associazione sul territorio: ma la passione e l’impegno da soli non sono sufficienti ed occorrono partecipazione e contributo di tutti voi!

Nell’augurarvi di trascorrere serenamente queste feste, vi diamo appuntamento al prossimo anno!!!

il Frignano dei Montecuccoli

Grande riapertura della Torre Montecuccoli!

18

 

Sabato 16 luglio, nell’ambito di Torre in festa, è avvenuta la riapertura della Torre Montecuccoli in Montecenere di Lama Mocogno (Mo).
La riapertura è stata preceduta dalla presentazione dei libri “Montecuccoli a difesa dell’impero- San Gottardo 1664” de il Frignano dei Montecuccoli, illustrato dal Prof. Ugo Barlozzetti che, come pochi sanno fare, ha appassionato il pubblico presente con una breve lezione di storia.
A seguire Gabriele Sorrentino intervistato da Daniela Ori, ha presentato il suo libro “il grido della verità”, thriller storico, ambientato nella Modena dell’800, suscitando molto interesse nei presenti.
Al termine la riapertura della Torre, che ha visto un ottimo afflusso di pubblico e critiche benevole.

La giornata di domenica, ha visto un notevole afflusso di pubblico, grazie anche al gruppo di rievocazione storica di Riccardo Pellati ed ai suoi ragazzi: Anna Michelucci, Faica de Luz, Guglielmo Priano e Kevin Propolizio, che hanno intrattenuto i presenti fino a tarda sera, con laboratori per bambini, combattimenti tra armati e giochi con i fuochi.

Entrambe le serate, sono state magistralmente “condite” da crescentine e borlenghi, preparate dai gruppi di Montecenere,

Per una piccola Associazione come la nostra, non è cosa semplice organizzare un’esposizione come quella alla Torre, ed avere un tale riscontro di pubblico e critica, ci riempie di orgoglio e ci sprona ad andare avanti e fare sempre meglio.
Un caloroso ringraziamento al prof. Ugo Barlozzetti per la cortesia e la disponibilità, e per le parole di elogio per il nostro libro; agli amici de “i semi neri” che come sempre hanno accettato di buon grado di contribuire all’ottima riuscita dell’evento; agli abitanti di Montecenere che hanno accettato la nostra “invasione”.

Un ringraziamento speciale va a tutta l’Amministrazione Comunale di Lama Mocogno e segnatamente al Sindaco Fabio Canovi, al consigliere Riccardo Burgoni sabato in rappresentanza del Comune, alle Sig.re Isella Melchiorri Miriam Pasini.

Grazie naturalmente a tutte le persone intervenute ed a quelle che vorranno visitare la Torre, che riaprirà sabato prossimo, fino alla fine di agosto: sabato, domenica e festivi dalle 15,30 alle 19,00. Per visite infrasettimanali, chiamare 0536644003 – 3388516060.

Grazie a tutti e continuate a seguirci.
il Frignano dei Montecuccoli

Le immagini delle due giornate cliccando qui!.
Un piccolo video di un combattimento, cliccando qui!

 

 

La storia siamo noi!

LA STORIA SIAMO NOI

 

L’Associazione culturale “il Frignano dei Montecuccoli”, onorata di essere una delle Associazioni scelte per illustrare la storia locale di Modena e della sua provincia, è lieta di invitarvi il giorno
11 giugno 2016- dalle ore 9,30 alla prima edizione de

La storia siamo noi
giornata di incontro e di studi tra le Associazioni di storia locale delle Province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara.

Sala consiliare del Castello di Formigine (Mo).

Raimondo Montecuccoli compie 407 anni!

MontecuccoliIl 21 febbraio 1609 nasceva nel Castello di Montecuccolo, quello che sarebbe diventato uno dei più illustri figli del Frignano: Raimondo Montecuccoli!
In vari documenti risulta nato il 22, perché nonostante un’abbondante nevicata, il Parroco fu chiamato da Renno a Montecuccolo, per battezzare il neonato per il quale si temeva non potesse arrivare il giorno successivo. Impossibilitato a rientrare a Renno, il Parroco registrò l’atto di nascita il giorno successivo: il 22 appunto!

Per una breve biografia del Generale, clicca qui.

Auguri di fine anno!

Buone_Feste copy

Eccoci ancora una volta a chiudere il bilancio delle attività associative dell’anno che sta per terminare.
I due principali eventi, hanno avuto luogo nel mese di luglio: l’uscita del libro “Montecuccoli a difesa dell’impero – San Gottardo 1664” edito da Chillemi editore (chi volesse acquistarlo, può farlo qui). Il volume tratta della battaglia di San Gottardo, vista attraverso lo studio e la traduzione di scritti redatti direttamente sul campo di battaglia, sia dalla coalizione Cristiana che dall’esercito Ottomano, nonchè di carteggi riguardanti l’attività diplomatica intercorsa prima e dopo la battaglia.
All’inizio dell’anno l’amministrazione Comunale di Lama Mocogno ha voluto renderci partecipi dell’intenzione di utilizzare gli spazi della Torre Montecuccoli di Montecenere, per allestire una mostra permanente riguardo la storia del Frignano, ed  ha chiesto se fossimo interessati ad occuparcene. L’Associazione è stata molto onorata della proposta e di buon grado ha accettato, iniziando immediatamente il lavoro: il 19 luglio e stata inaugurata l’esposizione ” La storia in mostra” rimasta in essere sino alla settimana scorsa, e che sarà riproposta con opportune modifiche ed integrazioni nella primavera del 2016. L’ubicazione della Torre e la conservazione dei documenti, suggeriscono uno stop nei mesi invernali.
Anche in questo caso, come nei precedenti, la mostra ha avuto un buon riscontro di pubblico e critiche lusinghiere, ma come altre volte ci siamo trovati a fare i conti con la cronica carenza di soci attivi! E’ stato emesso un discreto numero di tessere, ma i soci che effettivamente collaborano attivamente, sono pochi. Può sembrare semplice allestire un ambiente non esageratamente grande come la Torre di Montecenere, ma pur senza la pretesa di essere professionisti del settore, si deve comunque creare un percorso fruibile da chi non “mastica” di storia; trovare argomenti che possano interessare il pubblico, e documenti  e libri che trattino di detti argomenti; redarre i testi dei tabelloni descrittivi  ed inviarli alla stampa; ultimo e non ultimo montare le teche e collocare gli oggetti al loro interno. Nessuno dei soci che attualmente collaborano attivamente è esperto in questi campi: siamo semplicemente appassionati e, mettendo ciascuno delle idee proprie, cerchiamo di costruire qualcosa di cui essere orgogliosi. Non pensiamo di essere i soli con un simile intento!
Un saluto ed un ringraziamento particolare alla Dott.ssa Morena Minelli (ex vice sindaco ed ex assessore alla cultura del comune di Pavullo n/F) che ha creduto e sostenuto l’Associazione sin dalla sua nascita.

Auguriamo a tutti serene feste e Vi invitiamo comunque a seguirci sulle nostre pagine.

il Frignano dei Montecuccoli