Galleria immagini

Possono essere inseriti commenti (solo da utenti loggati) e voti.

Home » Galleria immagini » Stemmi Architravi e Cimeli dei Montecuccoli

La croce con bandiera in ferro della Chiesa di S. Lorenzo 1671-1676

Risalente al 1671-1676 essa svettava sulla Chiesa di San Lorenzo nel borgo di Montecuccolo. Negl'anni '70 è stata rimossa perchè pericolante. Maggiori dettagli nella sezione articoli "La bandiera in ferro di Raimondo 1671-1676" riprodotto anche all'interno delle didascalie delle foto.
Croce-bandiera della Chiesa di S. Lorenzo 6

Stemmi dei Montecuccoli

L'evoluzione degli stemmi della Famiglia Montecuccoli nei secoli nelle tavole del libro "Il Generale Raimondo Montecuccoli e la sua famiglia" di Tommaso Sandonnini , 1914 e riproposte nell'opera "Raimondo Montecuccoli un cittadino dell'Europa del Seicento" di Padre Berardo Rossi edizioni Digigraf, 2002.
Stemma Montecuccoli 1368-1577

La capanna in sasso, all'ingresso del Borgo di Montecuccolo.

Finalmente terminati i lavori di recupero della capanna e riposizionato correttamente l'architrave Montecuccoli- Perondoli. In queste immagini abbiamo voluto documentare le più importanti fasi dei lavori di recupero, dal crollo al termine delle opere. Ringraziamo i proprietari, per averci concesso l'opportunità di documentare le varie fasi dei lavori e per aver accettato di riposizionare l'architrave, seguendo la ricostruzione da noi fatta, recuperando così un importante pezzo della storia di Montecuccolo!
8

Il più antico stemma dei Montecuccoli. XII- XIII sec.

Portale al terzo piano del Castello di Montecuccolo. Il più antico stemma del Casato, reca i soli sei monti disposti a piramide. L'arma gentilizia è affiancata da due croci patenti. Foto A. Bononcini

Il più antico stemma dei Montecuccoli. XII- XIII sec.

Camino della stanza di Cesare.

Castello di Montecuccolo- 1488 Foto A. Bononcini

Camino della stanza di Cesare.

Insegna conceria/ calzolaio.

Borgo di Montecuccolo- 1496 Foto G. Leonelli

Insegna conceria/ calzolaio.

Camino di Don Ercole.

Canonica della Chiesa di S. Lorenzo.1509 Foto A. Bononcini

Camino di Don Ercole.

Stemma Montecuccoli nella Casa del beneficio di S. Lorenzo.

Le iniziali C.A. potrebbero rimandare al Conte Andrea Montecuccoli. Foto R. Lotti

Stemma Montecuccoli nella Casa del beneficio di S. Lorenzo.

Casa Corti- Montecuccolo

Stemma Montecuccoli, affiancato da due rosette. Foto A. Bononcini

Casa Corti- Montecuccolo

Acquasantiera presso la chiesa di S. Lorenzo.

Stemma Montecuccoli nell'acquasantiera all'interno della chiesa di San Lorenzo donata dai Conti nel 1577.

Acquasantiera presso la chiesa di S. Lorenzo.

Interno di casa Corti.

Dall'arco, ora murato perchè la proprieà è stata divisa, si accedeva direttamente alla stanza del camino! Per concessione R. Cerfogli

Interno di casa Corti.

Immagine inedita.

Incisione presente sopra la porta del Palazzo di Cesare, commemorativa del restauro effettuato NEL 1553 da Galeotto I a seguito di un incendio. La trascrizione originale della scritta è riportata dal Parenti nella corrispondenza col Tiraboschi :"DEO FAVENTE HEC. FACTA FUIT. REGNA COMTE GALEOTO MONTICUCULO. SUB 20 ANO. DNI. M. D. LIII" "“Col favore di Dio fu fatto sotto il governo del Conte Galeotto, nell' anno 20 di Nostro Signore 1553”. Della vecchia iscrizione è possibile leggere :"CO(mte)..(ga)LEOTO..(mon)TIC(uco)LO...S(ub)....D " Foto Rita Lotti

Immagine inedita.

Immagine inedita.

Incisione presente sopra la porta del Palazzo di Cesare, commemorativa del restauro effettuato NEL 1553 da Galeotto I a seguito di un incendio. La trascrizione originale della scritta è riportata dal Parenti nella corrispondenza col Tiraboschi :"DEO FAVENTE HEC. FACTA FUIT. REGNA COMTE GALEOTO MONTICUCULO. SUB 20 ANO. DNI. M. D. LIII" "“Col favore di Dio fu fatto sotto il governo del Conte Galeotto, nell'anno 20 di Nostro Signore 1553”. Della vecchia iscrizione è possibile leggere :"CO(mte)..(ga)LEOTO..(mon)TIC(uco)LO...S(ub)....D ". Foto Rita Lotti

Immagine inedita.

Immagine inedita.

Incisione presente sopra la porta del Palazzo di Cesare, commemorativa del restauro effettuato nel 1553 da Galeotto I a seguito di un incendio. La trascrizione originale della scritta è riportata dal Parenti nella corrispondenza col Tiraboschi :"DEO FAVENTE HEC. FACTA FUIT. REGNA COMTE GALEOTO MONTICUCULO. SUB 20 ANO. DNI. M. D. LIII" “Col favore di Dio fu fatto sotto il governo del Conte Galeotto, nell'anno 20 di Nostro Signore 1553”. Della vecchia iscrizione è possibile leggere :"CO(mte)..(ga)LEOTO..(mon)TIC(uco)LO...S(ub)....D ". Foto Rita Lotti

Immagine inedita.

Pilastrino destro all'ingresso del Borgo.

Un tempo era visibile lo stemma Estense, scalfitto dalle truppe Francesi nel 1799. Foto G. Leonelli

Pilastrino destro all'ingresso del Borgo.

Pilastrino sinistro all'ingresso del Borgo.

Un tempo era visibile lo stemma Estense, scalfitto dalle truppe Francesi nel 1799. Foto G. Leonelli

Pilastrino sinistro all'ingresso del Borgo.

Stemma Casa Ricci 1

Foto G. Leonelli

Stemma Casa Ricci 1

Stemma Casa Ricci 2

Foto G. Leonelli

Stemma Casa Ricci 2